imprigionata, non vedo via d’uscita

Ecco, come mi sento! come l’Otto di Spade! i piedi nel pantano, sento il fango sotto le dita, viscido, appiccicoso. Tutto intorno a me spade, mi circondano come una gabbia; sono legata e gli occhi sono bendati. Non vedo via d’uscita, da questo pantano in cui mi trovo. Infatti mi è scoppiato un raffreddore, ho anche la tosse. Quando l’essere non è capace di reggere le situazioni, è il corpo che risponde. Le difese si abbassano, si diventa fragili. Sono intrappolata, devo per forza aspettare. Mi metterò calma e attenderò, senza però l’illusione che tutto si sistemerà, perché non è più un’illusione coltivabile. La speranza sì, quella c’è sempre, come c’è sempre la fiducia che ogni cosa che accade è sempre la miglior cosa che possa succedere. Mi arrendo all’immobilità. Aspetto e medito.

Otto di Spade: […]

Se si vuole leggere questa carta negativamente, vi si potrà vedere il blocco intellettuale, tutte le malattie che colpiscono la cognizione, dal coma all’amnesia all’afasia, la paura del vuoto, lo stupore.

Alejandro Jodorowsky e Marianne Costa: La Via dei Tarocchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.